Questo sito usa cookie di profilazione anche di terzi. Per maggiori dettagli clicca qui. Se chiudi questo avviso o prosegui a navigare acconsenti all'utilizzo dei cookie.
 Flou
d
La Storia
La Storia
La fondazione di Flou - avvenuta nel 1978 - si è basata sull’obiettivo di produrre letti di elevata qualità intrinseca e formale, unita al desiderio di introdurre una nuova “cultura del dormire”.
È l’epoca dei grandi mutamenti: le donne si affacciano al mondo del lavoro, le case esigono spazi multifunzionali, sboccia il desiderio di vivere in modo più libero e qualitativamente migliore ed anche la camera da letto, da ambiente statico, diventa un luogo dinamico, con il letto che si veste di colori e abbandona il tradizionale “tutto bianco”.
Flou coglie nel segno con Nathalie, nato dalla genialità di Vico Magistretti.
Un letto che unisce al design innovativo una grande praticità: un gesto della mano ed è rifatto. Diventa il capofila dei “letti tessili moderni”, morbidamente imbottito, rivestito in tessuti sfoderabili, lavabili e intercambiabili, dotato di copripiumini coloratissimi che sostituiscono lenzuola e coperte: il successo è immediato.
Da allora Flou ha continuato a svilupparsi ed ampliare la collezione con letti, accessori e complementi studiati per migliorare il comfort, il benessere e la qualità della vita, progettati dal proprio Centro Ricerche & Sviluppo in collaborazione con rinomati designer.
Oggi produce oltre 40 modelli di letti, da scegliere a misura del proprio gusto e della proprie esigenze, che spaziano dai singoli ai matrimoniali, dai divani-letto ai letti trasformabili, realizzati in tessuto, legno, pelle, cuoio ed altri materiali.
Produce inoltre materassi, guanciali, piani di riposo, tessuti di rivestimento ed un grande assortimento di coordinati copripiumini offerti in un ventaglio di colori e fantasie rinnovati ogni anno.
Fa parte della collezione una varietà di complementi d’arredo - cassettiere, comodini, mobili, scrivanie, poltroncine, specchi, lampade, pouf e librerie - recentemente arricchita da una gamma di Guardaroba di grande effetto, le cui ante riprendono e confermano l’“anima tessile” dell’azienda.
Interpretando con concezione innovativa la funzione del dormire, Flou ha conquistato la leadership internazionale con una collezione oggi presente nei più qualificati negozi di arredamento di oltre 50 Paesi del mondo e negli showroom monomarca di Milano, New York e Los Angeles.
 Flou
d
Il Fondatore
Il Fondatore
“Il letto è il luogo dove nasce il futuro, dove c’è la vita di coppia, dove si crea la famiglia, dove si riflette a cosa si farà domani. Lo penso oggi come lo pensavo quando ho creato la Flou”.
In questa frase del fondatore Rosario Messina, scomparso prematuramente il 9 marzo 2011, si coglie l’ essenza e l’anima vera di Flou.
La sua straordinaria vicenda professionale e umana è testimoniata dal riconoscimento della massima onorificenza di Cavaliere del Lavoro conferitagli dal Presidente della Repubblica Italiana nel giugno 2008.
Nato nel 1942 ad Aci Castello, in Sicilia, alla prematura scomparsa del padre, imprenditore agricolo, si trova alla guida della famiglia. Giovanissimo, si impiega alla Rinascente di Catania, attività che non gli impedisce di proseguire gli studi serali e diplomarsi. Passa poi alla direzione della filiale catanese di Zanussi-Rex, la massima azienda italiana di elettrodomestici dell’epoca.
Matura intanto la decisione di trasferirsi al nord, dove diventa direttore vendite di una prestigiosa azienda di design. In seguito assume la direzione commerciale di altra primaria azienda del settore, ubicata, come la precedente, nell’industriosa Brianza.
Queste esperienze lo porteranno poi in Bassetti, dove collaborerà allo sviluppo di un nuovo concetto di applicazione del tessile nell'arredamento.
Nel 1978 la svolta fondamentale: con alcuni soci fonda la Flou, che poi acquisirà interamente.
Intraprendenza, lungimiranza, spirito innovativo sono i presupposti che hanno consentito al siciliano Messina di affermarsi nel distretto lombardo, storicamente noto come sede delle più note aziende di design, tanto che la Città di Meda gli conferisce la Cittadinanza Onoraria.
La sua luminosa carriera è costellata di premi e i riconoscimenti. Tra questi il “Compasso d’Oro ADI alla Carriera”; la nomina a “Imprenditore dell’Anno” Ernst & Young; il premio “Made in Italy Awards, New York”; la Medaglia d’Oro Confindustria Monza; il premio “Piazza Mercanti” Camera di Commercio Milano; la nomina a Consigliere Associazione Industriali Monza e Brianza; il premio Rotary “Paul Harris per l’Imprenditoria” e la partecipazione a convegni, forum e conferenze dove presenta il “Caso Flou” come emblematico di innovazione nel settore dell’arredamento. Negli anni Novanta l’ascesa ai massimi livelli nelle associazioni di categoria: presidente del Gruppo Mobili Assarredo, presidente Assarredo, presidente Cosmit, comitato organizzatore del Salone del Mobile: nei due mandati della sua guida il Salone consacra Milano capitale del design. Infine, nel 2008, è eletto presidente Federlegno-Arredo, la federazione che rappresenta 2.300 imprenditori delle 12 associazioni di categoria della filiera mobile-arredo.
Rosario Messina ha anche assunto cariche istituzionali quali Consigliere del Consiglio di Indirizzo della Fondazione Centro Sviluppo Rapporti Italia-Russia; membro Consiglio Direttivo e Giunta Confindustria Nazionale; vicepresidente CFI-Comitato Fiere Industria di nomina Confindustriale, membro Consiglio Amministrazione Fondazione Angelo De Gasperis.

Nominato nel 2008 Grande Ufficiale dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana, l’anno successivo il Presidente della Repubblica Italiana gli ha conferito il titolo di Cavaliere del Lavoro.
Dal matrimonio con Cettina Selva sono nati Massimiliano, Cristiana e Manuela. Dopo il conseguimento della laurea sono entrati in azienda coprendo rispettivamente i ruoli di Direttore Generale, Responsabile Trade Marketing, Responsabile Ricerca & Sviluppo.